Autopubblicazione,  Promozione

Webinar gratuiti sugli Amazon Ads!

Credo davvero che valga la pena di divulgare questa notizia: Amazon ha fatto partire a fine luglio una serie di webinar gratuiti sui vari aspetti delle inserzioni, a diversi livelli, dal principiante all’esperto.

Ottima occasione per me, che da un po’ di tempo mi dibattevo come un pesce sul bagnasciuga nel tentativo di avviare una campagna sensata ed efficace per la promozione dei miei libri! Ma forse è una grande occasione anche per voi, visto che l’argomento Amazon Ads è molto discusso tra gli autori indipendenti.

Questo è il programma degli webinars:

L’invito agli webinars mi è arrivato via email da Amazon stessa, ma per partecipare, a quanto capisco, basta possedere un account Amazon Vendor, Seller o Author KDP. Non sapete dove recuperare il codice che identifica il vostro account? Ecco come procedere.

1 – Entrate nella videata di promozione dalla vostra pagina KDP.

Videata 1 per arrivare agli webinar per gli Amazon Ads

2 – Nella videata successiva scegliete il mercato italiano (Amazon.it dal menù a tendina) e cliccate su “crea una campagna pubblicitaria”.

Videata 2 per arrivare agli webinar per gli Amazon Ads

3 – Otterrete la videata che segue. Cliccando in alto a destra su “il mio account” vedrete il codice del vostro account autore. (Non domandatemi perché ne ho uno in Francia, non ne ho idea! Tanto per dire quanti pasticci si possono fare prima di trovare la via giusta…)

Videata 3 per arrivare agli webinar per gli Amazon Ads

4 – Con il codice del vostro account, potete cliccare con ctrl + tasto sinistro del mouse sulle lezioni che vi interessano della lista, che vi riporto qui per comodità.

Vi si presenterà una videata simile a questa.

Videata 4 per arrivare agli webinar per gli Amazon Ads

Nel menù a tendina a inizio pagina potete verificare le date di programmazione degli webinar e scegliere quella che vi aggrada. Sotto compilerete con i vostri dati, ultimo dei quali il famoso codice che vi identifica come autore KDP.

A questo punto non vi resta altro che cliccare sul tasto “iscriversi”… e sperare che io ve l’abbia raccontata giusta, perché questo è il percorso che ho seguito, ma non so prevedere se ci siano intoppi in agguato.

Le lezioni, che durano 45 minuti-un’ora, sono rivolte ai venditori in generale, non soltanto agli autori self di Amazon. Si possono però porre domande nella colonna sulla destra, perché si tratta di webinar interattivi. In questo modo potrete trovare risposta ai dubbi più specifici, che rischiereste di non vedere trattati. Gli webinar-isti (ma come si chiamano?) sono molto cortesi e competenti; trattano gli argomenti in modo chiaro ed esaustivo e sanno essere di aiuto, eventualmente dirottando la persona su un diverso webinar dedicato all’argomento. Grazie a Stefano ed Alvaro, nel mio caso!

Che altro dire? Vi consiglio di prendere nota degli webinar cui vi siete iscritti e cercare di essere presenti. So che è banale, ma quanto è facile a iscriversi a qualcosa di gratuito (!) e poi dimenticarsene? Se lo fate, riceverete una mail in cui Amazon si dice dispiaciuto di non avervi avuti tra i partecipanti e vi ripropone la lista degli webinar programmati. Se invece avrete partecipato, dopo qualche ora riceverete nella vostra casella di posta la registrazione del webinar stesso, da cui potrete recuperare ciò che vi è sfuggito, oppure riascoltare tutto. Molto, molto ben fatto, e senza pagare un euro!

Bene, spero che queste informazioni vi siano state utili. Io a oggi ho seguito due webinar e sto cercando di mettere in pratica ciò che ho capito, anche mediando tra le informazioni ricevute qui e quelle trovate su altri siti. Non vi dico che le mie vendite sono decollate, ma le nuove conoscenze mi sono utili e mi fanno sentire più competente su questa forma di promozione che intendo curare come si deve. Anche sentirsi su terreno conosciuto è importante!

Mentre vi auguro di nuovo una buona estate, vi ricordo che il mio nuovo romanzo Tutti gli amori imperfetti è in vendita su Amazon.it e sta ricevendo un’ottima accoglienza. Se volete saperne di più, di seguito trovate i link alle prime recensioni su blog, per cui ringrazio i blogger che mi hanno ospitata. Grazie anche a tutti coloro che hanno recensito il romanzo su Amazon, dedicandomi qualche minuto del loro tempo.

Blog semiserio di una lettrice compulsiva (Eleonora Ippolito) (recensione)
La stamberga d’inchiostro (Deborah) (presentazione con intervista)
Love4Romances (Valentina Bosini) (recensione)
Tutta colpa dei libri (segnalazione)          

13 commenti

  • Giulia Mancini

    Interessante, proverò a iscrivermi, quando torno a casa mia, visto che ora sono via…vado a leggere le recensioni sui blog e buon ferragosto 😎

  • Emanuela

    Sto usando gli ADS da una settimana, dopo aver seguito il videocorso di Eugene Pitch. Sono molto utili, ma mi riservo di vedere i risultati per dire se convengono o no. Di certo ti danno più visibilità.

    • Grazia

      Se sei una nuova Emanuela, benvenuta nel blog; sennò ben tornata. Nemmeno io ho ancora una valutazione complessiva sugli Amazon Ads. Per la prima volta, dopo diversi tentativi, sono riuscita ad avviare davvero una campagna e sto cercando di ottimizzarla. I risultati per ora non sono eclatanti, ma 1) siamo ad agosto, 2) siamo in Italia, e la competizione tra autori è forte, quindi molte delle pratiche consigliate si rivelano alla fine deludenti. Sono convinta comunque che valga la pena di battere la strada della pubblicità a pagamento, anche se economicamente si andasse soltanto in pareggio. Farsi trovare dai lettori è il fulcro di tutto. Dopo, aiuta solo la qualità di ciò che si pubblica.

  • Cristina

    Grazie mille per la segnalazione, e soprattutto per le varie schermate, davvero molto utili per orientarsi. Ho visto anch’io un elenco di iniziative per promuoversi su amazon, se non altro c’è sempre da imparare qualcosa di utile nel misterioso mondo della promozione. Sono contenta che il tuo romanzo stia ricevendo ottimi riscontri, è una bella gratificazione. Sono in un periodo un po’ letargico sulle letture, a parte i miei testi universitari che, come al solito, mi guardano con aria minacciosa.

    • Grazia

      Capisco che abbiano un’aria minacciosa, con l’inizio dell’anno accademico alle porte, ma tu stai andando talmente sicura e spedita che la loro minaccia dovrebbe farti sorridere!

  • Cristina

    Più che altro sono in paranoia perché gli esami si danno online fino al 15 ottobre. Sto riadattando la mia scaletta perché al pensiero di dare Storia Romana online a dicembre mi sento già poco bene… e non c’entra nulla il virus.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *